ANNO SOCIALE 2018

Esecuzioni immobiliari-Giurisprudenza di legittimità e di merito dell'anno 2018

Nella materia dell’esecuzione forzata, appare fondamentale la continuità nella formazione e la costanza nell’ aggiornamento al fine di assicurare una più elevata qualità della prestazione professionale ed un adeguato contatto con il diritto vivente, soprattutto in presenza di un sistema normativo che appare frutto di un decennio di riforme.

L’incontro del 20 dicembre p.v., ha vauto l’obiettivo di passare in rassegna la giurisprudenza della Corte suprema di Cassazione in materia di esecuzione civile, con analitica disamina delle sentenze e delle ordinanze della terza sezione civile e della terza sottosezione della sesta sezione civile, competenti per tabella sulla materia, al fine di fornire un valido strumento di aggiornamento professionale a Delegati alla Vendita, Custodi Giudiziari e, più in generale, agli Avvocati che si occupano di esecuzione forzata.

Illustre Autore della rassegna è stato il Dr. Franco De Stefano, Consigliere della Terza sezione civile e delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione.

Inoltre è stato  riservato un ampio spazio alla giurisprudenza di merito pubblicata in corso d’anno, con l’intervento del Dr. Alberto Crivelli (Giudice dell’esecuzione presso il Tribunale di Monza) e del Dr. Alessandro Auletta (Giudice dell’esecuzione presso il Tribunale di Napoli Nord).

I lavori sono stati coordinati dalla D.ssa Marianna Galioto, Presidente della Terza sezione civile del Tribunale di Milano.

GIUSTIZIA 4.0:vendite telematiche e processo civile telematico - 15/06/18 Blevio

L’incontro del 15 giugno 2018, si è tenuto nella splendida cornice del Casta Diva Resort di Blevio (Co),  si è occupato della disamina degli aspetti normativi e delle prime prassi applicative in tema di Vendite esecutive e concorsuali, con modalità telematiche, a seguito dell’entrata in vigore del D.M. 5.12.2017, pubblicato sulla G.U. n. 7 del 10.01.2018,  che ha accertato la piena funzionalità dei servizi del Portale delle Vendite Pubbliche, con conseguente entrata in vigore, a far data dal 10 aprile 2018,  delle cd. "ASTE TELEMATICHE". Dalla stessa data, inoltre, è entrata in vigore l'obbligatorietà della richiesta di visita degli immobili formulata esclusivamente tramite il Portale delle Vendite Pubbliche. Ed ancora, dal 19 febbraio 2018,  la pubblicità degli avvisi di vendita degli immobili deve obbligatoriamente essere fatta mediante il "Portale delle vendite pubbliche", giusta pubblicazione in  Gazzetta Ufficiale n.16 del 20.01.2018 del Provvedimento del Direttore generale per i sistemi informativi automatizzati di adozione delle specifiche tecniche relative al Portale delle vendite pubbliche.

Tali riforme, hanno comportato, una rivoluzione del sistema delle vendite esecutive e concorsuali, con un pesante impatto della tecnologia nel processo delle vendite, che deve essere gestito dagli operatori del diritto (Magistrati, Delegati e Curatori) e che, allo stato, sta portando i Tribunali ad individuare soluzioni disomogenee nell’applicazione delle nuove normative.

L’incontro, pertanto, si è posto lo sfidante obiettivo di confrontare le prassi adottate dai vari Tribunali nei primi due mesi di entrata in vigore della riforma, nonché di disaminare le eventuali difficoltà riscontrate,  al fine di individuare soluzioni virtuose ed orientare Magistrati e Professionisti nel miglioramento delle performance della vendita, nell’interesse del sistema procedure esecutive e concorsuali.

I lavori sono stati coordinati dalla D.ssa Simona Caterbi, G.E. presso il Tribunale di Milano.

Interverranno:

-           Il Dr. Massimo Orlando (Conigliere C.A. Lecce e prossimo Presidente del T. Livorno) in merito agli aspetti normativi della vendita telematica

-          La D.ssa Alida Paluchowski (Presidente della Seconda Sezione Civile del Tribunale Di Milano) in merito all’esperienza della seconda Sezione Civile del T. Milano

-          Dr. Marco Mancini (G.E. – G.D. presso il Tribunale di Como). In merito all’esperienza del Tribunale di Como

-          Il Dr. Matteo Bassi (Responsabile Commerciale Zucchetti s.r.l. – FALLCO Aste), che riporterà l’esperienza delle sale d’asta aperte presso i vari Tribunali Italiani.

In tema di processo civile telematico, inoltre,sono stati trattati  alcuni aspetti topici legati  alle procedure esecutive (notifica ex art. 492 co. 2 c.p.c. al debitore che non elegge domicilio e  decreto di trasferimento telematico), nonché verrà esplicata la procedura di generazione dei link negli atti del Processo telematico con relatore  l’Avv. Maurizio Sala del foro di Milano, esperto di nuove tecnologie.

18 maggio 2018 - L'esecuzione esattoriale: quadro normativo e ricadute pratiche

L’incontro del 18 maggio 2018 ha avuto ad oggetto l’approfondimento dell’esecuzione esattoriale.

Si tratta di una materia particolarmente cangiante, atteso che il succedersi di riforme episodiche e disorganiche, da un lato, e una giurisprudenza spesso mutevole, dall’altro, rendono non agevole l’individuazione di coordinate affidabili entro le quali risolvere le numerose problematiche interpretative che si pongono.

D’altro canto, a dispetto della specialità della disciplina che la regola, l’esecuzione esattoriale trova applicazione con riferimento ad un ventaglio di fattispecie assai ampio, costituendo, in definitiva, lo schema procedurale ordinario per il recupero forzoso di pressoché tutti i crediti di pubbliche amministrazioni, statali e locali, di natura tributaria o extratributaria.

L’attenzione si è concentrata in primo luogo, sulla individuazione dei capisaldi del quadro regolatorio e, poi, sull’analisi di alcune spinose questioni esegetiche di notevole rilevanza pratica: ciò attraverso l’esame della recente giurisprudenza di legittimità, che sembra maggiormente incline, rispetto al passato, a ricondurre le soluzioni a tali questioni sul piano dei principi generali, contribuendo – finalmente - alla delineazione di un impianto sistematico più stabile.

Il Relatore, Dr. Alessandro Auletta, Giudice dell'Esecuzione presso il Tribunale di Napoli Nord, esperto della materia è stato straordinario protagonista dell'incontro 

7 aprile 2018 - Relazione di stima e responsabilità degli ausiliari del G.E.

CONTENUTO E FUNZIONE DELLA RELAZIONE DI STIMA DEL COMPENDIO PIGNORATO. RESPONSABILITA’ CIVILI E PENALI DEGLI AUSILIARI DEL GIUDICE

L’incontro del 7 aprile 2018, è stato dedicato alla  disamina del contenuto e della funzione della relazione di stima dell’immobile pignorato nell’ambito della vendita esecutiva.

Il  d.l. 27 giugno 2015, n. 83, convertito con modificazioni in l. 6 agosto 2015, n. 132, difatti,  recependo le prassi virtuose  consolidate in molti Tribunali, ha inciso sugli art. 568  c.p.c. e 173 disp. att. c.p.c. rendendo  obbligatoria la nomina dell’esperto stimatore, al fine di determinare il valore dell’immobile staggito,  secondo il parametro del valore di mercato.

E’ possibile affermare che l’attuale impianto normativo attribuisce  centralità al ruolo della relazione di stima nell’ambito della procedura esecutiva,  in quanto essa rappresenta,  da un lato, lo strumento per la determinazione del prezzo di vendita ed  integra, al contempo,  il  documento informativo con cui si offre in vendita il bene e su cui si forma il consenso dell’acquirente. La relazione dello stimatore, pertanto, si pone quale  fondamentale strumento di tutela della stabilità della vendita, in quanto garantisce  l’acquirente circa le caratteristiche del bene e, contestualmente, tutela  la procedura rispetto ad eventuali doglianze del compratore circa difformità o vizi del bene.

Gli illustri Relatori,  hanno esaminato il profilo normativo delle funzioni della perizia di stima e quello tecnico del contenuto (verifiche edilizie, urbanistiche e catastali con attenzione agli effetti dei condoni, sanatore e licenze edilizie), ed hanno trattato il tema della responsabilità degli ausiliari del Giudice dell’esecuzione (periti, custodi e professionisti delegati), connesse ai vizi della perizia.

PROGRAMMA DEI LAVORI:

  • La determinazione del valore dell’immobile pignorato: contenuto e funzione della relazione di stima - Andrea Mereu, Giudice presso il Tribunale di Cagliari
  • Contenuto dell’elaborato peritale: questioni edilizie, urbanistiche catastali –Domenico Iarossi, Architetto e perito estimatore
  • Responsabilità civili e penali dell’esperto- Andrea Mereu, Giudice presso il Tribunale di Cagliari
  • Responsabilità del Custode e del Professionista Delegato in caso di vizi della perizia – Franco De Stefano, Consigliere della Suprema Corte di Cassazione, III civile e Sezioni Unite

L'incontro si  è tenuto presso la sala Lazzati della Fondazione Ambrosianeum ed è stato accreditato da Oda Milano e ODECEC Milano.

 

7 marzo 2018 - VENDITE TELEMATICHE

Il  D.M. 5.12.2017, pubblicato sulla G.U. n. 7 del 10.01.2018, come sappiamo, ha accertato la piena funzionalità dei servizi del Portale delle Vendite Pubbliche, con l'importante conseguenza che - a far data dal 10 aprile 2018 - diverranno obbligatorie le cd. "ASTE TELEMATICHE", secondo le modalità di cui all'art 569 co. 4 c.p.c. Dalla stessa data, inoltre, entrerà in vigore l'obbligatorietà della richiesta di visita degli immobili formulata esclusivamente tramite il Portale delle Vendite Pubbliche.

Ed ancora, dal 19 febbraio 2018,  la pubblicità degli avvisi di vendita degli immobili deve obbligatoriamente essere fatta mediante il "Portale delle vendite pubbliche", giusta pubblicazione in  Gazzetta Ufficiale n.16 del 20.01.2018 del Provvedimento del Direttore generale per i sistemi informativi automatizzati di adozione delle specifiche tecniche relative al Portale delle vendite pubbliche.

Queste riforme ci chiamano ad essere attori di una rivoluzione epocale, che sta proiettando nel futuro il mondo delle vendite esecutive e cooncorsuali; accettare questa sfida è certamente galvanizzante da un lato, ma dall'altro ci pone la necessità di capire con estrema impellenza come dovremo operare dal punto di vista pratico: DI QUALI STRUMENTI CI DOVREMO DOTARE? COME SI SVOLGERANNO LE FASI DELLA VENDITA? COME RICEVEREMO LE RICHIESTE DI VISITA? 

A queste domande abbiamo cercato di rispondere, grazie all'intervento di Matteo Bassi, Responsabile Commerciale di uno dei Gestori del PVP accreditati presso il Ministero, nel corso dell'incontro  che è tenuto il  7 marzo p.v.,  presso la Fondazione Ambrosianeum.